Esercitazione sul rischio sismico. - 10 maggio 2013 PDF Stampa E-mail

FIRENZE – E’ stato simulato stamani tra le 9 e le 14, con una esercitazione regionale “per posti di comando”, cioè senza reale movimentazione di mezzi o persone, un evento sismico analogo a quello che colpì il 29 giugno 1919 il Mugello. Un terremoto che ebbe il suo epicentro nel comune di Vicchio e interessò più o meno intensamente una vasta area dell’Appennino tosco-emiliano-romagnolo, corrispondente a territori delle province di Firenze, Prato e Arezzo.


E' stata prevista l'attivazione dei Centri Operativi Comunali e di quelli dei Centri Intercomunali, nonchè delle Sale Operative Provinciali Integrate (SOPI) e della SOUP della Regione Toscana (Sala Operativa Unificata Permanente). Oltre alle procedure organizzative di centri operative, è stata testata la rete delle telecomunicazioni che in emergenza rappresenta il punto nevralgico per garantire lo scambio delle informazioni tra i diversi livelli di centri operativi.

 

Dettaglio esercitazione su sisma 2013 - 10 MAGGIO 2013 ORE 9,00-14,00:
Come riferimento dell’attività esercitativa è stato assunto il terremoto che colpì il 29 giugno 1919 principalmente il Mugello, con epicentro nel comune di Vicchio, ma, più o meno intensamente, si registrarono danni anche in una vasta area dell'Appennino Tosco-Emiliano-Romagnolo corrispondenti a diversi territori delle province di Prato e Arezzo, oltre che di Firenze.
Gli obiettivi dell’esercitazione per quanto riguarda i Centri Operativi Comunali e/o le forme associate di protezione civile dei comuni come i Centri Intercomunali/Unione di Comuni, sono quelli di testare la capacità di prima risposta operativa del sistema regionale di protezione civile a livello locale di fronte a un evento sismico, con particolare riferimento alle prime ore dalla scossa.
In sintesi si elencano gli aspetti più significativi da testare e simulare a livello comunale e intercomunale.
1)Le sedi dei COC (Centri Operativi Comunali) e loro adeguatezza per quanto riguarda il rischio sismico, le dotazioni strumentali, nonché la loro autonomia operativa in caso di black out elettrico temporaneo;
2)L’organizzazione interna del Comune in emergenza attraverso l’insediamento dei COC per le quattro funzioni principali (Tecnica, Volontariato, Assistenza popolazione e Telecomunicazioni);
3)L’insediamento dei Centri Operativi Intercomunali/Unione di Comuni nella figura del loro responsabile e di altre funzioni previste dal piano di protezione civile
4)L’integrazione fra i COC e i Centri Intercomunali di appartenenza, verificando l’esistenza di una precisa ripartizione delle attività e l’assenza di sovrapposizioni;
5)il raccordo informativo e comunicativo fra i COC e i Centri Intercomunali di riferimento e fra i COC e le SOPI (Sale Operative Provinciali Integrate);
6)la verifica cartografica a campione di alcune aree di ricovero e/o di ammassamento soccorritori.
Verranno inoltre simulate:
1) la mobilitazione dell’UMVT (Unità Mobile di Valutazione Territoriale) con lo scopo di svolgere una prima valutazione dello scenario di danno tramite volo ricognitivo con ELI-Firenze (simulazione
2) CMRT-colonna mobile attivazione simulata colonna mobile regione toscana per valutarne la prontezza operativa e la sua impiegabilità;
3) Allertamento Unità di Crisi regionale;
4) potenziamento della SOUP in termini di personale
Verranno inoltre testate su scala reale
1) movimentazione mezzo TLC;
2) connessione radio sperimentale e d’emergenza per copertura area Casentino (tramite mezzo TLC) con la sala operativa integrata di Arezzo
3) verifica e valutazione dell’esercitazione da parte di funzionari regionali
I partecipanti
Province di Arezzo, Firenze, Prato
Unione dei Comuni/centri Intercomunali e relativi comuni:
- Pratomagno, Casentino e Valtiberina in provincia di Arezzo;
- Mugello, Valdarno-Valdisieve in provincia di Firenze, Calenzano, Sesto F e Campi Bisenzio
- Val di Bisenzio, più i comuni di Montemurlo, Prato e Carmignano.
Totale comuni coinvolti direttamente o indirettamente (tramite COI) 48

 
Copyright © 2019 GruppoTLC - Associazione Radioamatori città di Firenze. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 

Calendario Eventi

<<  Settembre 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
        1
  2  3  4  5  6  7  8
  9101112131415
16171819202122
23242526272829
30      

InfoSOP

Informazioni aggiornate provenienti dalla Sala Operativa Provinciale